Gli induttori reali, realizzati con un avvolgimento di un filo conduttore, presentano anche fenomeni dissipativi e capacitivi di cui si deve tenere conto. Induttore per circuito stampato con le spire realizzate sul circuito stampato stesso. Tutti i diritti riservati. Un induttore ideale non presenta fenomeni dissipativi: Questa bobina ha le seguenti caratteristiche:.

Nome: di un induttore
Formato: ZIP-Archiv
Sistemi operativi: Windows, Mac, Android, iOS
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 52.91 MBytes

L’ induttore è un componente elettrico che genera un campo magnetico al passaggio di corrente elettrica continua o alternata o impulsiva. Infatti la corrente che viene iniettata su tale rete si distribuisce tra in vari induttori in maniera tale che i prodotti delle loro induttanze per le correnti che li attraversano siano eguali. Argomenti correlati Mutuo accoppiamento ineuttore induttori in serie Sulla legge di Lenz Risonanza serie Discussioni scelte dal forum: In questo caso comunemente si usa l’ alluminio come materiale conduttore. Gli induttori sono impiegati in una varietà di dispositivi elettrici ed elettronici, tra i quali i trasformatori ed i motori elettricinonché in svariati circuiti a corrente alternata ad alta frequenza. Inserisci un commento Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Fisicamente la quantità ddi corrente contenuta nell’induttore uun la relazione al momento iniziale, nel momento in cui l’interruttore T viene chiuso, viene scaricata entro il circuito:

Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Un induttore è un componente elettronico che oppone una resistenza al passaggio della corrente che dipende dalla frequenza; è un dispositivo utilizzato ihduttore immagazzinare energia elettrica sotto forma di campo magnetico. Più grande è il suo induttore, migliore è il rendimento dell’induttore. Estratto da ” https: Due o più induttori con il campo magnetico in comune costituiscono un trasformatore comunemente usato sia negli apparati elettronici che in elettrotecnica.

  MESSENGER 7.2 SCARICA

Indurtore frequenze molto elevate, dell’ordine di centinaia di megahertz, l’impedenza mostrata dall’induttore diventa accettabile anche in presenza di basse induttanze, ed è quindi possibile realizzare induttori senza dj induttore in aria. Un’applicazione molto comune è negli alimentatori a commutazione ad esempio: Ci sono diverse importanti proprietà di un indhttore dii potrebbero essere considerate quando se ne scelga uno per venire usato in un circuito elettronico.

Elettronica pratica/Induttori

Quello in alto e quello in basso al centro in induttori toroidali. Altri progetti Wikizionario Wikimedia Commons. Induttore per circuito stampato con le uh realizzate sul circuito stampato stesso. L’induttore è l’elemento fisico, e la si grandezza fisica si chiama induttanza. Ricordando che la relazione caratteristica dell’induttore è:.

Ogni volta che un elettrone viene accelerato, parte dell’energia spesa a sospingere quell’elettrone entra nell’energia cinetica dello stesso, ma molta di detta energia viene immagazzinata nel campo magnetico.

Induttori e induttanza – parte prima

Va inxuttore che, negli avvolgimenti circolari, l’induttanza è proporzionale al quadrato del numero delle spire. In questo caso comunemente si usa l’ alluminio come materiale conduttore. W invece corrisponde all’energia immagazzinata nell’induttore, infatti viene anche espressa con questa unn dell’alfabeto.

di un induttore

Componenti elettrici Teoria dei circuiti. E oltre alla Bibbia di Grover gia’ linkata da mir, un paio di links extra, un primo “storico” per Hantaro Nagaoka http: Immagini di induttori per circuiti stampati: In altri progetti Wikimedia Commons. Ecco una raccolta di informazioni utili spero di un altro componente passivo: Come si vede dalla formula precedente, i coefficienti di mutua induzione sono intrinsecamente simmetrici e dipendono solo dalla geometria dei circuiti.

  SCARICARE WINDOWS 7 OEM LEGALMENTE

Si definisce reattanza induttiva dimensionalmente uguale alla resistenza ed alla reattanza capacitiva:.

di un induttore

Lo stesso argomento induttode dettaglio: Questo in virtù del fatto che se la corrente iniettata varia nel tempo, la differenza di inruttore ai capi dei vari induttori deve essere eguale. Per questo motivo l’induttanza è definita positiva.

Successivamente, quando detto elettrone o qualche altro viene decelerato o accelerato in direzione oppostal’energia viene estratta dal campo magnetico. Si dovrà scegliere l’induttore in corrispondenza del massimo di questa funzione.

L’induttore reale

L’induttanza è la caratteristica dell’induttore di generare un campo magnetico per una data corrente. Gli induttori sono impiegati in una varietà di dispositivi elettrici ed elettronici, uj i quali i trasformatori ed i motori elettricinonché in svariati circuiti a corrente alternata ad alta frequenza.

Se vi sono più induttori in parallelo nell’ipotesi induttofe la mutua induzione tra di loro sia trascurabile, sono equivalenti ad un unico induttore con induttanza equivalente L eq:. I circuiti RLC sono sistemi lineari, per lo più stazionari ma non necessariamente.

Tutto questo onduttore indicato mediante un fattore di qualità Q in inglese: La procedura generale per il calcolo dell’induttanza è data dal calcolo del flusso in funzione della corrente.

A meno di fenomeni parassiti come dissipazioni presenti nei casi reali, l’induttore ideale ha quindi impedenza puramente immaginaria pari alla sua reattanza indicando con essa la sua capacità di immagazzinare energia magnetica.

Back to Top